INCONTRO CON MARISA FENOGLIO

Nostri eventi
 Registrazioni chiuse
 
0
Data: 2017-09-23 17:00

“La mia vita, i miei libri”

Storia di un’italiana in Germania.

 

E’ con particolare piacere che annunciamo questo prossimo evento di Italia Altrove.
Marisa Fenoglio, scrittrice molto conosciuta a Francoforte per la sua personalità e per le sue opere, sarà con noi
 
sabato 23 settembre alle ore 17.00
presso la prestigiosa sede della
Deutsch-Italienische Vereinigung e.V.
in Arndtstr. 12 - 60325 Frankfurt a. M.
Ingresso: 5 euro; gratis per i soci di Italia Altrove
Moderatrice: dott.ssa Anna Campanile
 

«Nessun emigrato conosce alla partenza la portata del suo passo. Il suo sarà un cammino solitario, incontrerà difficoltà che nessuno gli ha predetto, dolori e tristezze che pochi condivideranno. L'emigrazione gli mostrerà sempre la sua vera faccia e a ogni ritorno constaterà quanto poco sappiano coloro che restano di ciò che capita a coloro che sono partiti».

 

Marisa Fenoglio, originaria di Alba, vive dal 1957 in Germania.

Scrittrice, drammaturga e sorella di Beppe Fenoglio, si è laureata in Scienze naturali all'Università di Torino e, subito dopo il matrimonio, si è trasferita ad Allendorf, piccolo paese dell’ Assia, con il marito dirigente industriale. Oggi vive a Marburg.

Nel 1995 ha esordito nella narrativa con Casa Fenoglio, cronaca famigliare pubblicata da Sellerio. Due anni dopo ha dato alle stampe, sempre per Sellerio, il romanzo autobiografico Vivere altrove, da cui è stato tratto l'omonimo spettacolo teatrale, messo in scena a Berlino nel 2007 e prodotto dalla compagnia Teatro Instabile Berlino. Sono seguiti nel 2002 Mai senza una donna (Sellerio) e nel 2004 Viaggio privato (Araba Fenice).  E’ autrice anche di racconti in lingua tedesca, alcuni dei quali pubblicati sull'antologia Marburger Almanach (Jonas Verlag, Marburg), e del dramma radiofonico Helix Pomatia, trasmesso più volte dall'Hessischer Rundfunk..  Del maggio 2012 è la pubblicazione de Il ritorno impossibile presso l'editore Nutrimenti Roma.

Forse non tutti sanno che il nome della nostra Associazione, “Italia Altrove”, lo si deve proprio a lei. E’ prendendo spunto dal titolo del suo romanzo autobiografico “Vivere Altrove” che qualcuno ha voluto qualche anno fa riempire di un significato non banale la voglia di sentirsi attivi e propositivi, dando concretezza a quella sensibilità culturale che, oggi come allora, lega molti italiani anche lontano dalla terra d’origine; un sentimento che accomuna anche, o forse soprattutto, per l’esperienza condivisa dell’emigrazione.

Un particolare ringraziamento alla Deutsch-Italienische Vereinigung e.V. per la disponibilità della sala.      

 

 

 

Altre date


  • 2017-09-23 17:00

Powered by iCagenda