LE DIVINITÀ ETRUSCHE TRA CIELO ED INFERI

Nostri eventi
 Registrazioni chiuse
 
0
Data: 2017-12-10 10:30

Archäologisches Museum Frankfurt
 
Götter der ETRUSKER
Zwischen Himmel und Unterwelt
Visita dell’esposizione
Domenica 10 dicembre 2017

Breve descrizione

“Più di tutti gli altri popoli si è dedicato alle sue pratiche religiose, perché era un maestro nell’arte di praticarle”. Con queste parole lo storico romano Tito Livio descrive l’importante ruolo della religione nella società etrusca.

Se i ritrovamenti nei luoghi sacri e nelle tombe etrusche affascinano fino ai nostri giorni gli studiosi come i dilettanti, già nell’antichità il culto e i riti sepolcrali degli etruschi furono considerati unici nel loro genere. La religione e il culto facevano parte della vita di tutti i giorni.

Importanti reperti archeologici provenienti sia da musei dell’Italia centrale e settentrionale sia dalla collezione del Museo Archeologico di Francoforte, che, in parte, vengono proposti per la prima volta al pubblico, conducono il visitatore nel multiforme mondo della religione e della visione dell’aldilà proprio della civiltà etrusca. Si scopre in questo modo un mondo a noi estraneo pieno di dei e demoni uniti da rituali misteriosi; un mondo nel quale gli uomini erano in un continuo dialogo con gli dei e con il sacro. Quasi ogni aspetto della vita quotidiana era, presso gli Etruschi, pervaso da un profondo spirito religioso. Le attività di ogni giorno erano vissute come espressione di una volontà divina che determinava la vita terrena come l’oltretomba.

La mostra mette in evidenza questa singolare relazione degli etruschi con la sfera divina. Ogni sezione mette in luce, rispettivamente, un particolare aspetto della religiosità etrusca. Il punto di partenza è una presentazione dei tratti fondamentali della loro religione e della loro cosmologia. Nel corso dei secoli, questi aspetti vennero fortemente influenzati dalle tradizioni della Grecia e influenzarono a loro volta lo sviluppo della religione di Roma.

Nella seconda sezione viene trattato il tema del luogo sacro, il tempio e la vita religiosa nei luoghi sacri. Al centro della sezione successiva vengono trattate le pratiche del culto. I romani stimarono particolarmente le loro conoscenze nei riti profetici e funerari. Con queste attività gli etruschi si proponevano di interpretare e anche influenzare la volontà degli dei. Le ultime due sezioni sono dedicate alla rappresentazione della vita nell’aldilà e nei riti funerari. I ricchi corredi funerari delle tombe etrusche sono una testimonianza delle loro idee sulla vita dopo la morte. Per questa vita le tombe venivano corredate con tutto il necessario. I reperti archeologici presentati in questa mostra fanno scoprire al visitatore la vita quotidiana delle donne, dei nobili e dei guerrieri nella società etrusca.

La mostra “Götter der Etrusker. Zwischen Himmel und Unterwelt” è un viaggio alla scoperta di aspetti affascinanti e ancora misteriosi di una delle più avanzate ma fino a oggi poco conosciute culture dell’Europa antica, una cultura che come nessun’altra influenzò le origini e il successivo sviluppo di Roma.

Di grande interesse sono anche i reperti etruschi che appartengono alla collezione del Museo Archeologico di Francoforte. Tra questi, i vasi di bronzo di origine italica provenienti dalla tomba del “principe dei celti”, del periodo intorno al 700 a.C.               
(Libera traduzione della presentazione nel sito internet dell’Archäologisches Museum Frankfurt)
 
Questa visita è organizzata dallo Stammtisch Italiano Rhein-Main e dall’ Associazione Italia Altrove e.V.
La visita guidata in lingua italiana è a cura della dott.ssa Letizia Locatelli.
 
Informazioni generali
Ingresso : Euro 5 a persona per la visita guidata + biglietto d’ingresso Euro 7,00. Il biglietto consente la visita della collezione permanente.
Come trovare l’Archäologisches Museum Frankfurt:
Archäologisches Museum Frankfurt
Karmelitergasse 1
D-60311 Frankfurt am Main
Con i trasporti pubblici: da Willi-Brandt-Platz (linee U1, U2, U3, U4, U5, U8) 4 minuti a piedi.
 
Programma:
10:30 Arrivo al museo
11:00 Visita dell’esposizione
12:30 Caffè
 
Iscrizioni
Visita guidata (in italiano): il museo prescrive un limite di 25 partecipanti per le visite guidate. È pertanto consigliabile prenotare la visita guidata il più presto possibile, possibilmente entro il 5 dicembre. Le iscrizioni ricevute saranno accettate, a partire da ora, fino ad esaurimento del contingente previsto.
Vi preghiamo di specificare se desiderate unirvi a noi per un caffè dopo la visita (per permetterci di riservare un tavolo) e comunicarci eventuali rinunce.
Inviare le iscrizioni a: stammtisch.italiano.rm@gmail.com
 
      

 

 

Altre date


  • 2017-12-10 10:30

Powered by iCagenda